JOB24
- Home News Strumenti Formazione e Master Blog
Cerca   nel sito   con   Google
 

I VERSAMENTI VOLONTARI NELLA GESTIONE SEPARATA

Domanda:

Sono stato per circa due anni e mezzo amministratore di una società a prevalente capitale pubblico e, retribuito, ho ricoperto la carica di vice presidente. Per tale incarico sono stati versati i contributi Inps del 10%. Avendo presentato le dimissioni alcuni mesi fa ho chiesto alla sede Inps di continuare i versamenti volontariamente per raggiungere i cinque anni minimi contributivi, ma mi è stato risposto che ciò non è possibile. Chiedo se esiste una possibilità di continure e che fine faranno i miei versamenti.

Risposta:

Il lettore può ottenere, su domanda da presentare alla competente sede Inps, l'autorizzazione ai versamenti volontari nella gestione separata, prevista dall'articolo 2, comma 26, della legge 335/95, con il posseso di almeno un anno di contributi versati in questa gestione nel quinquennio precedente la domanda di autorizzazione. Esistono però delle circostanze, definite in gergo previdenziale "incompatibilità", che impediscono la concessione di tale autorizzazione (titolarità di pensione, oppure svolgimento di attività lavorativa assicurabile e così via). Il lettore non ha fornito delle indicazioni utili (tipo: pensionato o lavoratore dipendente o autonomo) per poter stabilire la sorte dei contributi versati nella predetta gestione separata Inps.

 
 - Invia
 - Stampa
 - Ingrandisci
 - Diminuisci

RSS RSS Feeds
INIZIATIVE

Rivista italiana di management del Gruppo 24 Ore. Per aggiornare il manager sulle tendenze e le novità in tema di gestione d'impresa sotto diversi punti di vista

Il Gruppo 24 ORE per un nuovo Team professionale di vendita ricerca giovani max 32enni, ambosessi con spiccate doti relazionali e notevole capacità comunicativa



Il percorso del tuo Sapere
PIU LETTI
SHOPPING24